Pubblicato il bando per 626 posti di allievo maresciallo dei Carabinieri

Carabinieri: 626 posti di allievo maresciallo

Carabinieri: 626 posti di allievo maresciallo

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando di concorso per 626 allievi marescialli per l’ammissione al corso di ispettori dell’Arma dei Carabinieri. Chi può partecipare e informazioni sulle singole prove.

Concorsi pubblici Forze Armate: pubblicato un nuovo bando in Gazzetta Ufficiale per l’ammissione al 10° corso triennale – che si concluderà nel 2023 – di 626 allievi marescialli del ruolo ispettori dell’Arma dei Carabinieri.
Una nuova opportunità di lavoro sia per coloro che già hanno avuto un’esperienza come militari che per i civili, così come per coloro che già prestano servizio per l’Arma; per candidarsi c’è tempo sino al 10 novembre 2019, ma ricordiamo che per inviare la domanda di partecipazione bisogna necessariamente avere le credenziali SPID con livello di sicurezza 2 utili per l’accesso ai servizi online della pubblica amministrazione.
I requisiti per partecipare al concorso per allievi marescialli sono i soliti previsti per questo tipo di selezioni: si va dai limiti di età (che sono differenti per militari e civili) ai titoli di studio, oltre alle altre condizioni che valgono per la generalità dei concorsi pubblici.

Concorso 626 allievi marescialli, chi può partecipare: i requisiti

Come anticipato, possono partecipare al concorso sia i civili che i militari appartenenti all’Arma dei Carabinieri. Per quest’ultimi valgono i seguenti requisiti qualora si trovino nel ruolo di Sovrintendenti ed in quello degli Appuntati e Carabinieri (compresi quelli appartenenti al ruolo forestale), nonché di Allievi Carabinieri:
  • idonei al servizio militare incondizionato;
  • in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado;
  • non abbiano ancora compiuto il 30° anno di età;
  • non abbiano riportato, nell’ultimo biennio – o nel periodo di servizio prestato se inferiore a due anni – sanzioni disciplinari più gravi della consegna;
  • non abbiano riportato, nell’ultimo biennio, o nel periodo di servizio prestato se inferiore a due anni, una qualifica inferiore a nella media;
  • non siano stati giudicati inidonei all’avanzamento al
  • grado superiore nell’ultimo biennio.
  • Il concorso è aperto anche ai civili, ossia ai cittadini italiani che alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande:
    • hanno compiuto il 17° anno di età e non hanno superato il 26° anno di età. Per coloro che hanno già prestato servizio militare il limite di età aumenta sino al compimento del 28° anno di età;
    • abbiano conseguito il diploma della scuola secondaria di secondo grado.
    Ci sono poi i soliti requisiti previsti per la generalità dei concorsi pubblici. Nel dettaglio, il candidato deve:
    • godere dei diritti civili e politici;
    • non essere condannato per delitti non colposi;
    • essere in possesso di una condotta incensurabile;
    • non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una Pubblica Amministrazione;
    • non essere stati sottoposti a misure di prevenzione.
    Questi i requisiti che i candidati al concorso per 626 allievi marescialli – con i vincitori che prenderanno parte ad un corso triennale – devono possedere alla data di scadenza del bando. Vediamo invece quali sono le prove previste dal concorso.

    Svolgimento concorso allievi marescialli: le prove

    Il concorso per allievi marescialli parte con una prova preliminare. Il calendario sarà pubblicato prossimamente, ma il bando ci dà già una data indicativa; la prova preselettiva avrà inizio dal 18 novembre, e avrà luogo presso il Centro Nazionale di selezione di Tor di Quinto (Roma).
    Come si legge nel bando, “essa verterà su argomenti di cultura generale (italiano, attualità, storia, geografia, matematica, geometria, Costituzione e cittadinanza italiana, scienze), di storia e struttura ordinativa dell’Arma dei Carabinieri, di logica deduttiva (ragionamento numerico e capacità verbale), di informatica (conoscenza delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse), su quesiti di ragionamento verbale finalizzati a verificare la comprensione di un testo ed istruzioni scritte e su elementi di conoscenza di una lingua straniera a scelta tra il francese, l’inglese, lo spagnolo e il tedesco”.
    Il concorso continuerà – solo per gli idonei alla prova preselettiva – con le prove di efficienza fisica e gli accertamenti psico-fisici per la verifica dell’idoneità.
    È in programma poi una prova scritta che consiste in un elaborato in lingua italiana su argomenti previsti dal programma della scuola secondaria di II grado. Dopo gli accertamenti attitudinali si continua con la prova orale; consisterà in una interrogazione su argomenti estratti a sorte, uno per ciascuna materia indicata dal bando.
    Programma delle prove di concorso
    Clicca qui

    Concorso allievi marescialli Carabinieri: come inviare la domanda

    La domanda di partecipazione al concorso per allievi marescialli dovrà essere presentata esclusivamente online, tramite la procedura disponibile cliccando qui.
    Il termine perentorio per l’invio della domanda è il 10 novembre. Si ricorda che per poter presentare la domanda di partecipazione bisogna dotarsi o delle credenziali SPID o di un idoneo lettore di smart-card installato nel computer per l’utilizzo della Carta Nazionale dei Servizi.
    (dal sito money.it)
Pubblicato il bando per 626 posti di allievo maresciallo dei Carabinieriultima modifica: 2019-11-02T21:20:56+01:00da giornoenottenew
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento