Nuove assunzioni: Poste Italiane cerca laureati. Scadenza bando il 19 ottobre

Poste Italiane assume personale

Poste Italiane assume personale

Selezioni a fine ottobre. Domande entro il 19 del mese.
Continua la campagna di selezione di Poste Italiane che ricerca laureati in materie economiche. La selezione avverrà attraverso quattro giornate di colloqui con le Risorse umane di Poste Italiane che si svolgeranno a Milano dal 22 al 25 ottobre. Poste Italiane continua così ad investire sul capitale umano, selezionando una squadra di consulenti finanziari che avranno il compito di supportare l’azienda nel suo programma di sviluppo in LombardiaPiemonteLiguria e Val d’Aosta.
La ricerca si rivolge in particolare a laureati in Economia e Commercio, Economia aziendale, Economia delle istituzioni e dei mercati finanziari, Scienze bancarie e assicurative, Economia degli intermediari finanziari, Scienze statistiche con votazione non inferiore a 102\110. La candidatura è aperta a tutti coloro che vivono o sono disponibili a trasferirsi nelle regioni indicate.
L’offerta prevede l’ingresso con contratto di apprendistato per la durata di 36 mesi, volto all’avvio di un percorso di crescita all’interno dell’azienda. I candidati prescelti saranno formati per svolgere il ruolo di consulente finanziario, con un affiancamento a figure senior e lo svolgimento di specifici percorsi di training.
Per la gestione della fase di raccolta di candidature e pre-selezione, Poste Italiane ha scelto ancora una volta Monster, riproponendo un’esperienza consolidata e fruttuosa che ha portato già all’inserimento di centinaia di laureati.
Per accedere alla giornata di selezione, è necessario inviare la propria candidatura entro il 19 ottobre collegandosi al sito monster.it e inserendo le parole ‘Giovani laureati in Scienze economiche’ come chiave di ricerca.
(dal sito laleggepertutti.it)

Seguici                    e condividi 

Nuove assunzioni: Poste Italiane cerca laureati. Scadenza bando il 19 ottobreultima modifica: 2019-10-14T20:23:37+02:00da giornoenottenew
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento